loader

Chi Sono

Tratto da “Parliamo di batterie – Pino Zamprogna

Più che un Liutaio, Pino Zamprogna lo definirei un’artista. Costruisce ormai da 25 anni batterie artigianali di una bellezza e suono fantastico, usando materiali di prima scelta come il legno, la colla e la vernice.

Inizia quasi per gioco lavorando un tronco d’acero, che gli era stato regalato da un suo amico liutaio. Riesce così a creare la sua prima opera, contando sulle sue buonissime conoscenze da falegname.

Le sue batterie ”PZ” vantano di essere costruite tutte rigorosamente con legno massello e la sua tecnica di costruzione prevede che il legno non sia disposto a doghe verticali, ma con tasselli orizzontali incrociati tra di loro, che delineano quel particolare aspetto che è la caratteristica dominante di tutte le sue creazioni.

Un’altra caratteristica principale della sua produzione è sicuramente la scelta del legno, che non sono limitati solamente dai classici mogano,betulla e acero, ma si sbizzarrisce usando anche pioppo, olmo, abete, noce e acacia. Questa sua estrema ricerca lo porta infine a scoprire un tamburo con legni misti, che è sicuramente il pezzo forte della sua produzione. Inizialmente voleva essere solo un bel tamburo, ma si rivela anche uno strumento dal suono meraviglioso grazie alle diverse frequenze di suono tra i legni più duri e quelli morbidi, che miscelandosi creano un suono fatto ad hoc per chi lo utilizza.

Invito tutti a provare questi strumenti fantastici, creati da un’artista fantastico di nome Pino Zamprogna, contattandolo sulla sua pagina facebook.

Pino Zamprogna